Categoria: slide

Quanti misfatti in nome del Popolo!

È un vecchio vizio quello di parlare a nome del Popolo. Un vizio da dittatori, ma che si riaffaccia anche nel nostro tempo, in cui i dittatori non ci sono (quasi) più ma prosperano gli aspiranti “uomini della Provvidenza”. Per…

Parole e disordine

Il governo legastellato si muove con la potenza di due gigantesche macchine di propaganda: sembra incapace di realizzare qualcosa di concreto, ma si limita a lanciare proclami e a elargire promesse, diffondendole in modo virale attraverso un uso spregiudicato dei…

Governo, la falsa pista dell’accordo M5s-PD

Il tentativo della presidente del Senato, Alberti Casellati, di «esplorare» le condizioni di una possibile intesa fra centrodestra e Movimento 5 stelle è servito a chiarire in maniera definitiva un aspetto fondamentale: non esistono le condizioni politiche per da vita…

Ungheria, la democrazia formato Orban

Il trionfo elettorale per la terza volta consecutiva di Viktor Orban, ormai padrone assoluto della sua Ungheria, è uno di quegli argomenti che sollevano interrogativi fondamentali sul (mal)funzionamento della democrazia nella nostra Europa. Non c’è dubbio che sua elezione sia…

Rosatellum e la soglia immaginaria

A lanciare l’allarme è stato un deputato di lungo corso, esperto di diritto costituzionale, Pino Pisicchio: “la storia del 40% come soglia per ottenere la maggioranza è una fake news”. È vero, il Rosatellum bis, la legge elettorale in vigore,…

Siamo tutti populisti

Osservando con un po’ di distacco (e di disgusto) questa vociante anteprima di campagna elettorale, si ha l’impressione che in lizza non ci siano partiti con programmi e ideologie diversi, ma fra tre-quattro formazioni populiste. Berlusconi, Renzi, Di Maio e…