Categoria: europa

Parole e disordine

Il governo legastellato si muove con la potenza di due gigantesche macchine di propaganda: sembra incapace di realizzare qualcosa di concreto, ma si limita a lanciare proclami e a elargire promesse, diffondendole in modo virale attraverso un uso spregiudicato dei…

Ungheria, la democrazia formato Orban

Il trionfo elettorale per la terza volta consecutiva di Viktor Orban, ormai padrone assoluto della sua Ungheria, è uno di quegli argomenti che sollevano interrogativi fondamentali sul (mal)funzionamento della democrazia nella nostra Europa. Non c’è dubbio che sua elezione sia…

Voto in Austria, un segnale per l’Europa

La vittoria del leader del partito popolare “riformato” (oggi si chiama “partito popolare lista Kurz ed è fortemente spostato in direzione della destra populista)  mostra alcuni elementi di continuità con le elezioni che si sono svolte negli ultimi 12 mesi…

Il Leviatano secondo Wolfgang Schäuble

Il documento sulla riforma dell’Eurozona che Wolfgang Schäuble ha presentato come suo testamento spirituale, prima di lasciare il suo storico incarico  di Ministro delle Finanze di Berlino per assumere il nuovo ruolo di Presidente del Bundestag, la Camera Bassa tedesca,…

Il populismo può vincere in Europa

Il 4 dicembre 2016 abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando il verde Alexander Van Der Bellen ha battuto – 53% a 47% – il candidato dell’Fpö, il partito della destra populista austriaca, Norbert Hofer. Pochi si sono accorti di alcuni…