Autore: p.deluca

Siamo tutti populisti

Osservando con un po’ di distacco (e di disgusto) questa vociante anteprima di campagna elettorale, si ha l’impressione che in lizza non ci siano partiti con programmi e ideologie diversi, ma fra tre-quattro formazioni populiste. Berlusconi, Renzi, Di Maio e…

Voto in Austria, un segnale per l’Europa

La vittoria del leader del partito popolare “riformato” (oggi si chiama “partito popolare lista Kurz ed è fortemente spostato in direzione della destra populista)  mostra alcuni elementi di continuità con le elezioni che si sono svolte negli ultimi 12 mesi…

Il Leviatano secondo Wolfgang Schäuble

Il documento sulla riforma dell’Eurozona che Wolfgang Schäuble ha presentato come suo testamento spirituale, prima di lasciare il suo storico incarico  di Ministro delle Finanze di Berlino per assumere il nuovo ruolo di Presidente del Bundestag, la Camera Bassa tedesca,…

Vitalizi, i danni del populismo di governo

Alle volte, le cose sono diverse da come sembrano. Ad esempio la battaglia parlamentare sui vitalizi. Sembrerebbe una causa giusta, popolare, una sacrosanta riduzione dei privilegi per chi ne ha beneficiato troppo a lungo. E invece, se esaminiamo l’argomento un po’…

Il “modello tedesco”

La mossa di Berlusconi, che ha rilanciato l’accordo con Renzi sul sistema tedesco, ha colto tutti di sorpresa e potrebbe essere il punto di svolta della legislatura. Le prime risposte dal PD autorizzano qualche ottimismo sulla possibilità che si riesca…

Il populismo può vincere in Europa

Il 4 dicembre 2016 abbiamo tirato un sospiro di sollievo quando il verde Alexander Van Der Bellen ha battuto – 53% a 47% – il candidato dell’Fpö, il partito della destra populista austriaca, Norbert Hofer. Pochi si sono accorti di alcuni…

L’Europa a zero velocità

L’idea di un’Europa che torna protagonista del proprio futuro e che, dopo la Brexit, si dà una scossa e mette in cantiere una UE a due velocità, è durata solo pochi giorni. È bastata la protesta dei paesi dell’Est e…